close
chevron_left
chevron_right
sedia anni 50 rivet
sedia anni 50 woltu
sedia anni 50 per sala da pranzo
Sedie 11 Mag 2020 | aggiornato il: 4 Giu 2020

Sedie di design Anni 50

 

 

Negli anni Cinquanta, l’Italia sta iniziando a risollevarsi dalle macerie della Guerra. Insieme ad amici e parenti ci si raduna attorno alla televisione per guardare il primo festival della musica in diretta nazionale, Sanremo. Elisabetta II sale al trono succedendo al padre e nei cinema americani si proietta Audrey in vespa all’ombra del Colosseo.

 

Lo stile anni Cinquanta è iconico e arredare con alcuni di quei prodotti è diventato sempre più in voga, perché? Perché è uno dei massimi punti del design italiano.

 

Perché si parla spesso di design negli anni 50

Questi sono gli anni d’oro per il design.

 

Parlare del design anni 50 è parlare di opere che sono talmente memorabili da essere ancora presenti e interessati nell’arredo moderno (ragione per cui stai leggendo questo articolo).

 

I progettisti del tempo (il termine designer arriverà solo in anni più recenti) sono guidati da un’idea ben chiara di “trasformare in poetico canto ogni rappresentazione formale dell’esistenza: dal cucchiaio alla città”, questo il proposito/manifesto di Ernesto Rogers, architetto italiano.

 

In questo periodo si instaura una alleanza perfetta tra progettista e imprenditore: da un lato la spinta culturale e sociale necessaria, dall’altra il capitale. Le aziende belliche devono convertirsi in civili, la popolazione cresce e ha bisogno di oggetti e mobilio economico. I mobili sono finalmente più economici e alla portata. Si aprono le porte a colori audaci e superfici brillanti.

 

Sono questi gli anni dei primi, piccoli, elettrodomestici. Arrivano i frigoriferi bombati e la fedelissima Moka Bialetti. Per il design di mobili è un periodo splendido, ci sono le librerie modulari e una rivisitazione totale dell’arredo.

 

Le sedie di design anni 50: come mai sono un must?

Nelle sedute c’è l’esempio più lampante di questo movimento: vengono tolti stilemi e decorazioni del pesante mobilio artigianale.

 

Servono mobili funzionali. Le sedie devono essere anche leggere, devono esprimere al massimo la creatività e sfruttare le tecnologie del tempo.

 

Sono gli anni del minimalismo e dell’essenzialità: una rottura senza precedenti con il passato. Le sedie hanno forme curve delle sedute, sono attente all’ergonomia. E si ritrova una profusione dell’uso di plastica, midollino, gommapiuma e giunco.

 

Cromatismo e forme rivoluzionarie: queste sono le sedie anni ‘50.

 

In questi anni arrivano sedute uniche: in soli sei anni (tra il 1951 e il 1957) approdano sul mercato la poltrona modulare Lady di Marco Zanuso per Arflex, la Superleggera, per Cassina è disegnata da Gio Ponti nel 1957 e la poltrona Cubo di Pier Giacomo ed Achille Castiglioni distribuita da Meritalia.

 

Le migliori 5 in vendita su Amazon

Lo stile inconfondibile di queste e altre poltrone non passa mai di moda ed ecco quindi una raccolta di poltrone in perfetto richiamo ai principi anni ‘50 da poter felicemente inserire nella tua casa. A ogni stile il suo personalissimo pezzo di seduta, a ogni ambiente la tipologia di sedia più indicata.

 

1. Essenziale e comode per la tua sala moderna

Sotto il marchio Amazon, Rivet propone la sedia da sala da pranzo modello Julie.

Marchio Amazon - Rivet, sedia da sala da pranzo modello Julie,...
  • Questa classica sedia dallo stile mid-century sfoggia uno stile sobrio e pulito, con braccioli stretti e...
  • 60 x 60 x 81 cm
  • Il tessuto è 100% poliestere; gambe in legno massello con finitura colore caffè.

Stile sobrio e pulito per una sala da pranzo accogliente e curata.  La seduta è leggera: in quegli anni si vuole giocare con i materiali, prenderli, esaltarne la loro natura e stravolgerla in certi casi. Le sedie di tessuto sono antiche di secoli, eppure queste sono rivoluzionarie per l’epoca: nuove forme, nuove proposte.

 

Nel dettaglio si tratta di un prodotto comodo, grazie all’abbondante imbottitura, i braccioli stretti e le gambe in legno massello affusolate molto curate.

 

2. Una classe d’altri tempi per il salotto etnico o minimal

Un tuffo nel passato immortale con il set di Sedie da Pranzo di vidaXL. Ha un rivestimento liscio e morbido al tatto.

vidaXL 2x Sedie da Pranzo in Similpelle e Legno Marroni Curve...
  • Dimensioni complessive: 52 x 48 x 75,5 cm
  • Larghezza sedile: 48,5 cm
  • Profondità seduta: 44 cm

Oltre a essere perfettamente in linea con quell’idea di minimal e semplicità anni ’50 è anche ergonomica. Questo permette di unire gusto estetico a una seduta confortevole.

 

È una sedia che “attira l’occhio”, quindi inseriscila con attenzione nella stanza. In un ambiente già ricco di elementi caratteristici ne accentua l’inclinazione e porta nel tuo ambiente atmosfere calde ed etniche. In un ambiente più spoglio e minimale può essere la chiave di svolta per rendere la stanza semplicemente elegante. Quindi è un articolo interessante anche per un tuo spazio ampio e minimal, dove a farla da padrone sono linee semplici (anche in tinte pastello).

 

3. Classe e good old day per il tuo salotto.

Alcuni oggetti possono farti fare un tuffo nel passato, nella classe senza tempo di epoche fatte di moda e lussureggianti nuovi design.

 

La Sedia in Tessuto di Duhome è tra queste. Il sedile è in velluto, i piedini sono in metallo e, a differenza delle due precedenti, questa poltrona richiama maggiormente un’epoca passata. Inserendola sarà un po’ come fare rewind in uno stile più essenziale.

Duhome Sedia da Sala da Pranzo Sedia di Sala d'attesa conferenza...
  • Sedile in velluto, piedini in metallo, design straordinario
  • Dimensioni totale: 72x53x84 cm, Altezza del sedile: 47 cm, Altezza schienale: 40 cm
  • Sedile larghezza x profondità: 38x48 cm, Base Ø: 50 cm, Carico fino a: 110 kg

Attenzione: questa seduta non implica rendere più “retrò” il tuo ambiente, tutt’altro. Saper riprendere dal passato per connotare il presente è un’arte nel design d’interni. Però occorre scegliere con cura il colore per farlo sposare perfettamente con l’ambiente in cui verrà inserito.

 

4. Forme d’impatto: occorre solo scegliere tra studio e sala

Un altro Amazon Brand d’impatto e dal gusto tra anni passati e contemporaneo: la Movian Sils di Movian. È una sedia ideale per sala da pranzo ma anche per lo studio: in PU nero, gambe in metallo verniciato a polvere e uno schienale curvo.

Amazon Brand - Movian Sils - Sedia da sala da pranzo, 58,5 x 57 x...
  • Dimensioni: 58,5 x 57 x 81,5 cm (Lu x La x A)
  • Materiali: PU nero, gambe nere in metallo verniciato a polvere
  • Schienale curvo, seduta supportante e braccioli per la massima comodità; tappezzeria patchwork...

Guardandola ricorda le riviste e le pubblicità di metà Novecento. Dove ambienti intonsi e minimali sfoggiano con fierezza una serie di sedute in pelle da mettere in sala da pranzo.

 

Questo non vuol dire che possa ridurre l’impatto in casa: è adattata ai giorni nostri, è un tipo di seduta che può rispolverare il suo “vecchio ruolo” in sala, ma che può essere anche immaginata in studio o in ufficio, per un tocco di classe anche in ambienti lavorativi.

 

5. Elegantemente senza tempo per la tua camera o la cucina

La Sedia di WOLTU è un tuffo nell’aria rarefatta di Hollywood anni Cinquanta. La fodera è di morbido velluto, mentre seduta e schienale hanno un rivestimento in spugna. Le gambe sono in legno massello.

WOLTU Sedia da Cucina Sala da Pranzo con Schienale Poltroncina...
  • MATERIALE: La fodera di velluto morbido, la seduta e lo schienale ben imbottiti di spugna, le gambe in...
  • DIMENSIONI: Altezza totale-84 cm; Altezza Schienale: 38 cm; Dimensioni Seduta-45x46 cm(LxP); Carico: 100...
  • MONTAGGIO: La sedia è facile da montare passo per passo con un manuale per montaggio, anche facile da...

Le tinte a disposizione sono molte, quindi a seconda di dove la si vuole posizionare può essere scelta quella più indicata. Colori scuri e più seri potrebbero sposarsi bene con salotti e cucine dallo stile netto, mentre la versione nelle tintepastello potrebbe portare una tonalità di luce in camera da letto. Può essere la felice compagna di arredo in una stanza da letto curata ed è facile da pulire con un detergente neutro e panno umido. A te la scelta!

 

Dopo questo articolo ti stai chiedendo “ma forse io vorrei qualcosa più anni ‘70?”

 

Potrebbe essere un’opzione: ogni stile ha i suoi pro e i suoi contro.

 

Trovi qui i nostri consigli di arredo su sedie in pieno stile Seventies.

written by Redazione

Se hai trovato utile questo articolo, lascia un like sulla

pagina Facebook di OggettiDiDesign!
ALTRI PRODOTTI
chevron_left
chevron_right
CATEGORIE
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ricevi aggiornamenti su tutti i nuovi prodotti

arrow_forward