close
chevron_left
chevron_right
sedia di design famosa da interno
Sedia di design per la cucina
sedia arancione
Sedie 10 Mag 2020 | aggiornato il: 5 Giu 2020

Sedie di design per la cucina: tra designer famosi e modelli economici

 

 

Quando penso all’angolo più accogliente della mia casa immediatamente mi viene in mente la cucina. Saranno i fornelli, saranno le tonalità calde di quelle mura che mi portano a ricordi della mia infanzia.

 

In ogni caso per me -e per alcuni dei miei amici in effetti- arredare la cucina è un po’ come dare il primo, fondamentale, imprinting alla casa in sé.

 

Spesso gli oggetti di arredo più costosi fanno capolino in sala o in studio, eppure io temo molto più l’arredo dell’angolo cottura. Perché ogni nuovo elemento deve “stare bene” con il resto, deve essere in armonia, senza eccedere ma senza annullarsi.

 

Un giorno mi sono chiesta: ma perché arredare solo sala o studio con prodotti di stile? La parte più importante per me è la cucina, perché non regalarle anche a questo spazio qualche prodotto di eleganza e di design?

 

Ho iniziato dalle sedute di design, inizialmente – a essere onesti – semplicemente perché mi serviva una sedia da mettere vicino alla portafinestra del balcone. Però ho unito l’utile al dilettevole: è sempre  la decisione migliore iniziare da lì, per una questione di stile, forme e prezzo.

 

Una sedia di design in cucina è “imponente”, non può essere scelta per ultima, anzi, bisogna darle i giusti spazi. Scegliere prima oggetti e utensili accessori mi avrebbe fuorviato dal mio obiettivo: unire lo stile con l’armonia del mio angolo cottura.

 

Per arredare la tua cucina ti consiglio prima di capire cosa stai cercando: vuoi un prodotto rinomato e iconico? Allora potrebbero interessarti una serie di sedie firmate dai grandi designer del nostro tempo. Vuoi qualcosa di meno “imponente” per la tua cucina?

 

Quale che siano le tue necessità facciamo un piccolo viaggio in tutte le opzioni che hai per chiarirti le idee.

 

1. Sedie per la cucina di designer famosi

Quando ho iniziato la ricerca per la mia sedia avevo scartato le sedie dei grandi designer. Era la mia cucina, dopotutto.

 

Eppure più navigavo i meandri di riviste e manuali di casa, più rispolveravo tutto quello che avevo studiato negli anni: le forme eleganti, le motivazioni di un buon lavoro di progettazione del design. Più mi immergevo nel mondo del design più mi lasciavo trasportare tra concetti e forme, praticità e fascino.

 

Così mi sono innamorata di alcuni di questi pezzi e ora te ne parlo perché potrebbero sposarsi bene in una cucina, soprattutto a seconda dello stile che vuoi restituire.

 

1.1 Venice di Philippe Starck per Kartell

Un set di due sedie in policarbonato colorato in massa per Kartell. Per l’azienda di Noviglio Starck ha firmato Venice.

Kartell 5806/09 Venice Sedia, Policarbonato, Set di 2 Sedie,...
  • Made in Italy
  • Designed by Philippe Starck
  • LarghezzaxAltezzaxProfondità: 51x75x51cm; larghezza Seduta: 38cm; altezza Seduta: 46 cm

Philippe Starck, uno dei capisaldi del mondo del design che un tempo aveva firmato lo spremiagrumi Alessi, oggi lavora molto con l’azienda sempre italiana di Kartell (se vuoi approfondire, qui trovi qualche info ulteriore sullo storico marchio).

 

È una sedia tutto sommato non “esuberante”, ma che si fa notare senza disturbare la vista. Il design è di pura ispirazione lagunare: Starck è stato qualche anno a Venezia dove era solito frequentare l’Harry’s Bar, noto ai più con il nome di Cipriani. Insieme al Florian è uno dei locali più iconici nel cuore della città e la sedia si ispira proprio a quelle sedute.

 

Quella che ti propongo è in vernice nera, perché a mio avviso sposa bene la maggior parte delle tonalità di una cucina e perché trasmette molta eleganza. Tuttavia se preferissi qualche varietà cromatica la trovi anche in bianco, tortora e grigio, oltre che in verde salvia e ruggine.

 

1.2 Lizz di Piero Lissoni con Carlo Tamborini per Kartell

Piero Lissoni, con la collaborazione di Carlo Tamborini, ha firmato la sedia Lizz per Kartell.

Kartell 4868/02 Lizz Sedia, Arancio, 2 Pezzi
  • Dimensione prodotto: 49 x 74 x 53
  • Materiale: 100% Tecnopolimero termoplastico
  • Designer: Piero Lissoni con Carlo Tamborini

Il primo, designer di Milano che ha lavorato per brand come Alessi, Audi, Cassina, Fantini, Illy e Kartell. Il secondo, anche lui milanese, ha collaborato con Lissoni Associati Studio, Fontana Arte, Kartell, Diamantini & Domeniconi e MOS.

 

Le sedie sono in 100% tecnopolimero termoplastico. Le linee nette, squadrate ed essenziali trasmettono l’idea di una sedia leggera, rigorosa. In pieno stile minimalista: è la firma raffinata di Piero Lissoni. Usando la tecnologia del gas a soffiaggio la sedia Lizz viene prodotta come pezzo unico, per questa ragione è un prodotto antigraffio e resistente agli agenti atmosferici.

 

Mettere un pezzo come questo nella tua cucina è sempre a effetto. Soprattutto perché puoi anche intrattenere eventuali ospiti raccontando loro che Lizz prende il nome all’omaggio di Lissoni all’immortale Elizabeth Taylor.

 

1.3 Piana di David Chipperfield per Alessi

David Chipperfield per Alessi ha realizzato Piana in Fibra di Vetro/PP. La consiglio perché pur essendo firmata da un maestro del design è molto comoda e… Pieghevole!

Alessi ASPN7032 Piana Sedia, PP/Fibra di Vetro, Grigio, 52x46x90...
  • Il designer di questo prodotto è David Chipperfield
  • Da lavare solamente a mano
  • Disponibile in diverse varianti di colore

Questa sedia è elegante, confortevole e con una varietà di colori davvero intrigante. Il disegno è minimale, concetto estetico caro a Chipperfield. Mentre il designer è un punto di riferimento internazionale.

 

Sir David Chipperfield è un architetto britannico insignito dell’ordine al merito della Repubblica Federale Tedesca – massimo riconoscimento per i servizi resi alla nazione. Mentre dal 2010 è Knight Bachelor, vale a dire cavaliere, riconoscimento ottenuto per i servizi resi all’architettura in Gran Bretagna e Germania.

 

2. Sedie di design per la cucina economiche

Con prezzi più accessibili e senza perdere un certo stile ci sono una serie di prodotti di design per la cucina da non sottovalutare. Ne ho raccolti tre per mostrarti una certa varietà in questi prodotti sempre ricchi di fascino.

 

2.1. Sedia Amado in poliuretano di Robas Lund

Iniziamo con la sedia Amado in poliuretano di Robas Lund. Il rivestimento pur essendo poliuretano trasmette l’idea di un prodotto simil pelle con una portata che arriva fino ai 120 kg.

Robas Lund AMADO Sedia a dondolo, poliuretano, petrol (türkis),...
  • Misure: 45 x 102 x 62 cm (L x A x P)
  • Rivestimento: poliuretano (look simil pelle), telaio: tubolare piatto cromato
  • Larghezza dello schienale superiore / inferiore: 33 cm / 40 cm

Anche questa sedia è molto facile da trasportare e soprattutto il tessuto la rende semplice da inserire in quale che sia il contesto. Spesso potrebbe essere indicato prendere un paio di sedute con una tonalità pastello in linea con la tua cucina, se è arredata con colori caldi. Mentre per ambienti più minimal potresti convergere verso le soluzioni più fredde.

 

Indubbiamente è un tipo di prodotto interessante che attira l’occhio e può ravvivare il tuo ambiente.

 

2.2. Sedie Openwork di Naturelifestore

Voliamo su uno stile completamente diverso con le sedie Openwork di Naturelifestore. Questa soluzione è unica e curata, con lo schienale minimal dal sapore scandinavo.

Naturelifestore Sedie Moderne della Sedia del Openwork dello...
  • Il comodo design della curva si fonde perfettamente con la schiena, distribuisce uniformemente la...
  • Materiale: seduta in plastica PP + piedini in legno di faggio; Nessuna tossicità, può essere usato con...
  • Ci sono piedi antiscivolo sulla pianta dei piedi, che protegge efficacemente il pavimento da graffi e...

La seduta è in plastica PP mentre i piedini sono in faggio. Questo consente una protezione maggiore della colonna lombare. La curva dello schienale è pensata per seguire le necessità della schiena, per distribuire uniformemente la pressione corporea.

 

Già le si possono immaginare in un ambiente ricco di alti bancali, legno di betulla e tonalità cremisi. Però non farti ingannare: sono versatili e anzi, il loro stile moderno può spezzare lo stile di una cucina che rischia di essere troppo formale inserendo alcune note più “leggere”.

 

2.3. Sedia Hailey di CLP

Infine una sedia sullo stile gruyere molto semplice ma d’effetto. La sedia Hailey di CLP.

CLP Sedia in Polipropilene Hailey I Sedia Design Telaio in Legno...
  • La sedia bar HAILEY si distingue per il suo design originale ed eccentrico, conferito dalle forme estrose...
  • La sedia colorata combina materiali diversi, per un risultato eccellente. La seduta della sedia...
  • La sedia moderna non offre solo un design innovativo e moderno, ma mantiene la promessa anche in fatto di...

È una seduta dal gusto un po’ rétro, grazie alle forme incurvate dello schienale forato. La seduta di vari colori ti permette di spaziare da opzioni più “modeste e contenute” ad altre più eccentriche e che catturino l’occhio.

 

La sedia è in polipropilene il che la rende resistente, facile da pulire e versatile. Lo schienale è ampio ed accogliente, confortevole, ma che lascia spazio per muoversi.

 

Una volta definita la tua sedia per la cucina pensa a come arredare gli ambienti esterni: balconi, terrazze o giardini, trovi qui le soluzioni per le sedute degli ambienti esterni

 

Se invece, tutto l’arredo fatto da grandi maestri del design ti ha entusiasmato, scopri come decorare il resto della casa con le loro sedute.

 

written by Redazione

Se hai trovato utile questo articolo, lascia un like sulla

pagina Facebook di OggettiDiDesign!
ALTRI PRODOTTI
chevron_left
chevron_right
CATEGORIE
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ricevi aggiornamenti su tutti i nuovi prodotti

arrow_forward